Ritratto

Mentre già ricomincia la routine, ancora una piccola fuga: una passeggiata sul lungomare, per sentire il vento e la salsedine sulla pelle, per fissare nella mente gli ultimi istanti d’estate, come in una #fotografia... è uno di quei preziosi momenti in cui davvero sembra di sentire scorrere il tempo addosso, di toccare gli istanti che, rincorrendosi, uno ad uno si infrangono come le onde del #mare. Ma è questa strana sensazione di precarietà che alla fine ci fa sentire vivi, che ci ricorda che esistiamo proprio nell’immenso profondo dell’attimo.

I commenti sono chiusi